Letture: “Cacciatore di Androidi” di Philip K. Dick

Cacciatore di Androidi di Philip K. Dick.


Le mie impressioni: 4/5 ★★★★☆

Come già sapevo il romanzo ha poco a che vedere con il film diretto da Ridley Scott, ma non l’ho trovato peggiore.

Il tema è l’ossessione. Di animali vivi, rarità tra l’espressione di una moda o richiamo della coscienza che tenta di prendersi cura di ciò che rane sulla terra. Di una religione inventata ad Hollywood, la ricerca dell’empatia universale attraverso una macchina e poi altre macchine (gli Androidi), che si ribellano alla ricerca di un’appartenenza alla vita troppo lontana da loro.
Cinici e calcolatori, resi quasi pazzi da forzature ad apparire umani senza risultato, ma più veri del buonismo che ha reso sterile la Terra.

L’ho apprezzato più del film per la profondità dei sentimenti tra i personaggi, per l’empatia verso il fallimento del protagonista e la crudele umanità degli Androidi.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

w

Connecting to %s